Hai mai pensato di poter accedere ad una fonte illimitata di acqua potabile, dal costo contenuto e a bassissimo impatto ambientale? Oggi con Solaris Aquae è possibile: dove e quando vuoi.

Con Solaris Aquae sono oggi realtà: si tratta di una via nuova per tutelare il pianeta e al contempo di una scelta intelligente ed economicamente sostenibile, oltre che vantaggiosa per garantire energia, valore e risparmio sulle bollette idriche alle quelle attività ricettive e turistiche che si trovano in zone costiere, prossime ai litorali marittimi di villeggiatura.

Chi trae vantaggio dalla dissalazione marina?

Tutti coloro che hanno delle attività in prossimità della costa o che si trovano in prossimità di un pozzo d’acqua: campeggi, porti turistici, strutture balneari, hotel, villaggi turistici e parchi divertimenti; ma non solo. La dissalazione dell’acqua di mare può essere asservita anche ad attività di allevamento e agricoltura, produzione industriale e alimentare. Gli impianti di dissalazione 4.0 ad osmosi inversa di Solaris Aquae garantiscono infatti un enorme risparmio economico e ambientale rispetto alle tecnologie tradizionali.

Molte strutture ricettive turistiche della Romagna, come per esempio il porto turistico di “Marina di Rimini”, o più giù la Marina di Pescara e altre realtà delle Marche, oltre che di altre aree dello Stivale fra cui la Marina di Capo d’Anzio nel Lazio, il Porto di Pisa e diversi Hotel fra Toscana e Sardegna hanno già scelto Solaris Aquae. Tra gli hotel: Albergo Stella Maris e Uappala Hotel Lacona di Capoliveri all’Elba, Marina di Portisco, l’Hotel e Spa Villa Las Tronas e la Marina di Villasimius in Sardegna, il Colonna Resort a Porto Cervo e il Villaggio Turistico Orizzonte in Toscana.

Marina di Capo d'Anzio

Davanti ai dati statistici, infatti, nulla si può obiettare. Per chi è proprietario di un Porto turistico o di un Camping o Hotel su un posto di mare, i costi in bolletta legati ai consumi d’acqua sono sempre più un enorme problema in bilancio a fine anno. La domanda è d’obbligo: per quale motivo continuare afarsi del “male finanziario” quando esiste una soluzione? Si tratta pure di una soluzione che, a medio termine (3-4 anni), consente addirittura un guadagno.

Le soluzioni tecnologicamente avanzate dell’azienda padovana Solaris Aquae abbattono i consumi energetici e soprattutto idrici rispetto alle opzioni tradizionali. Un esempio concreto? Eccolo: supponendo di pagare l’acqua potabile dal mio fornitore a 4 euro al metro cubo, se acquisto un impianto dissalatore da 40 metri cubi al giorno in una normale stagione balneare di circa 150 giorni produco ben 6.000 metri cubi d’acqua, e rientro dall’investimento fatto in un tempo più che ragionevole che va dai 2 ai 4 anni al massimo. Un vantaggio dal doppio volto: investendo oggi nell’acqua posso risolvere sia il problema economico legato ai costi di gestione, sia quello ecosostenibile. Insomma, con le soluzioni Solaris Aquae si fa anche un regalo alla vita sul Pianeta.

marina di Capo d'Anzio
CLICCA QUI

Ulteriori vantaggi offerti dalla dissalazione marina

Il dissalatore modulare Solaris ad osmosi inversa è un impianto ad alta efficienza energetica; esso preleva l’acqua dal mare e la rende potabile grazie all’uso di un innovativo sistema di filtraggio.

Il dissalatore è costituito da un dispositivo ad alta pressione con integrato un innovativo sistema di recupero energetico che, pur in presenza di acqua ad alta salinità, come l’acqua marina, garantisce un consumo energetico molto basso per la produzione di acqua potabile. Il sistema può essere facilmente ampliato con l’inserzione in parallelo di altri dispositivi di filtraggio, in modo da garantire in futuro ulteriori possibilità di espansione.

Quella progettata da Solaris Aquae è perciò una tecnologia molto sofisticata e affidabile. Inoltre, il dissalatore occupa fino a metà dello spazionecessario al più compatto sistema convenzionale di pari capacità produttiva.

Valori aggiunti del sistema Solaris Aquae

Questo dispositivo permette di ottimizzare al massimo i consumi energetici, limitando a 3 kWh l’energia necessaria per metro cubo di acqua potabile prodotta. Basti riflettere su un dato: tra il 2000 e il 2018 il costo dell’acqua ha registrato un tasso medio d’inflazione annuo del 5,01%. Questo sistema di dissalazione permette di godere di un iper ammortamento del 270% nel caso dell’acquisto dell’impianto.

Infine, grazie all’innovazione della rigenerazione marino termica per ACS o AC gli impianti progettati da Solaris Aquae è possibile recuperare l’energia che l’acqua marina ha accumulato nel processo di osmosi inversa per ottenere acqua calda sanitaria e acqua fredda per aria condizionata. Questo processo avviene tramite uno scambiatore e pompa di calore. Questo permette di abbattere i costi di gasolio, gas naturale, gpl o altro combustibile e tutto il sistema viene governato da un sofisticato sistema elettronico che pilota le attività minimizzando i consumi.